Archivi tag: idrotigullio

Lo sapevi che la bolletta dell’acqua è illegale?

Anche se la legge non lo prevede, il gestore del servizio idrico sta caricando sulla bolletta un profitto che è illegale! Si chiama “remunerazione del capitale investito” e, anche se è stato cancellato con il referendum dello scorso giugno, in provincia di Genova incide ancora per più del 22% delle bollette!! La buona notizia è che si può smettere di pagare questa quota, l’ottima notizia è che si può chiedere il rimborso per i mesi precedenti.

La procedura è abbastanza semplice, rivolgiti al Comitato genovese Acqua Bene Comune:
http://www.acquapubblicagenova.org/campagna-di-obbedienza-civile/

Pagando la giusta bolletta rispettiamo ed applichiamo il voto della maggioranza degli italiani, impediamo agli speculatori di lucrare sul diritto all’acqua e facciamo un passo in avanti verso la ripubblicizzazione del servizio idrico.

Inoltra questo messaggio ai tuoi contatti: si scrive acqua, si legge democrazia!

Per informazioni, e per aderire alle nostre iniziative:

Comitato genovese Acqua Bene Comune
Salita san Leonardo 25 r – tel. 389 9198656
http://www.acquapubblicagenova.org/
Facebook: Comitato Acqua Pubblica Genova
gruppoacquagenova@gmail.com

Utili di Idrotigullio: ci abbiamo guadagnato?

Idrotigullio, società del gruppo IREN, ha spartito gli utili tra i soci sotto forma di dividendi e qualche briciola è toccata anche ai comuni del Tigullio, Chiavari inclusa. Può sembrare una buona cosa, come ingenuamente si rallegra Marco di Capua, assessore al bilancio del comune di Chiavari, socio di minoranza di Idrotigullio. In realtà questa è una visione miope, questi soldi sono persi: redistribuire gli utili significa gravare sulle bollette e impedire gli investimenti che garantiscono il funzionamento del servizio negli anni futuri. Un esempio? Idrotigullio non farà mai il nuovo depuratore che, nel contratto di affidamento, si era impegnata a realizzare, perché il suo unico scopo è arricchire gli azionisti. Se si pensa poi che una delle prime scelte dell’attuale amministrazione chiavarese, appena insediata, è stata proprio fare causa a Idrotigullio per questa inadempienza siamo al paradosso: il comune di Chiavari fa causa a sè stesso!

Si può però fare una riflessione positiva: se la gestione consente davvero degli utili, perché lasciarli ai privati? Parigi è tornata al pubblico, risparmiando 38 milioni di euro all’anno e diminuendo immediatamente le tariffe dell’8%!

Il 12 ed il 13 giugno si terranno in tutta Italia i referendum per fermare la privatizzazione di cui Idrotigullio è espressione.

A proposito di servizio idrico

Riceviamo e pubblichiamo:

“Cari amici, venerdi scorso l’ATO di Genova ha riaffidato il servizio Idrico a Iride per 25 anni, su una bozza di nuovo piano d’ambito, con lavori fino a 25 anni,  comunicato ai Sindaci il 31
luglio. Ovviamente non c’è stata nessuna consultazione con le organizzazioni, nè possibilità di dibattito nei Consigli Comunali. Continua a leggere