Archivi tag: programma elettorale

L’impegno per i primi 100 giorni

Stiamo avvicinandoci al momento in cui i chiavaresi dovranno scegliere la Persona che amministrerà la città nei prossimi 5 anni.

Giorgio Canepa e Partecipattiva hanno già ampiamente illustrato le proprie linee programmatiche, ma al termine di questa interessante campagna elettorale vogliono prendersi alcuni impegni cui dare attuazione immediata:

Continua a leggere

Resoconto sulla serata “SERVIZI AL CITTADINO””

Venerdì 30 marzo si è svolto il quarto incontro di Giorgio Canepa e di Partecipattiva con i cittadini. Tema della serata è stato un altro punto chiave del programma elettorale: i servizi al cittadino.

Introducendo l’argomento, Canepa ha sottolineato come tutte le problematiche affrontate siano strettamente connesse tra loro. Tuttavia, ha detto il candidato sindaco, se si vuole che Chiavari diventi davvero la città dove vivere bene, la tematica dei servizi al cittadino costituisce il trait d’union con tutte le altre. Alla base del programma elettorale di Partecipattiva, infatti, c’è la persona, il cittadino: Chiavari deve diventare una città a misura di persona. Continua a leggere

Incontri tematici per il programma – Calendario

Partecip@TTIVA  ti invita ad una serie di incontri pubblici per confrontarci, discutere ed approfondire le linee guida del programma elettorale. Sarà presente il candidato sindaco Giorgio CANEPA:

Venerdì 9 Marzo
CULTURA E TURISMO.
Idee per il rilancio economico cittadino

Venerdì 16 Marzo
AMBIENTE E SICUREZZA
.
Salvaguardia del territorio, periferie e frazioni, pulizia, rifiuti, protezione civile, acqua ed energia, colmata/Preli/lido

Venerdì 23 Marzo
MOBILITA
.
Mobilità alternativa, zone pedonali, posteggi, trasporto pubblico

Venerdì 30 Marzo
SERVIZI AL CITTADINO
.
Comunicazione, politiche famigliari, scuola, statuto, qualità dei servizi, reti civiche, acqua ed energia, partecipazione

Venerdì 13 Aprile:
LAVORO E COMMERCIO
.
Lames, tribunale, aree produttive-artigianali, fondi per lo sviluppo, servizi per le imprese

Gli incontri si terranno presso il point elettorale in C.so Millo 85 alle ore 21,00.

Recuperare la necropoli: un’esigenza per i chiavaresi, che l’assessore non coglie.

Ci fa molto piacere aver visto una così importante e intensa partecipazione di cittadini al Convegno sulla necropoli.
Partecipattiva ha già espresso nel suo programma elettorale l’importanza che riveste il recupero della necropoli per la città di Chiavari, sia in termini di proposta culturale che di sviluppo turistico.

Occorre che l’amministrazione si impegni veramente per realizzare questo recupero e riportare la necropoli a Chiavari.

Non possiamo però accettare che l’assessore Rombolini affermi anche in questa occasione che il recupero non è possibile per colpa dei ricorsi degli ambientalisti alla vendita della Fara.
I soldi che si dovrebbero incassare dalla vendita della Fara NON POSSONO ESSERE UTILIZZATI perchè c’è una legge che lo vieta (legge 133/08).
L’attuale Governo infatti ha bloccato fino a tempo indeterminato l’utilizzo delle somme provenienti da alienazioni di beni di proprietà comunale.

L’assessore Rombolini lo sa? Pensiamo proprio di sì.
E allora correttezza vorrebbe che anche i cittadini ne fossero messi al corrente. L’affermazione corretta che Rombolini dovrebbe dire diventa quindi: “Non possiamo realizzare il recupero della necropoli, perchè il governo ce lo impedisce”.

Programma dei Lavori pubblici

ELENCO ANNUALE DEI LAVORI PUBBLICI PER L’ANNO 2007 E PROGRAMMA TRIENNALE DEI LAVORI PUBBLICI PER IL PERIODO 2007 – 2009. VARIAZIONE

Anche il “programma dei Lavori pubblici” subisce delle variazioni per via dell’utilizzo dell’avanzo di bilancio e di altri residui degli anni precedenti. In totale si devono destinare 3.200.000 € oltre la quota di mutuo di un milione e mezzo di euro per il Palazzo di Giustizia.
Le scelte proposte riguardano la “manutenzione di strade ecc.” per cui si propone una maggiorazione di 150.000 €; la “realizzazione del II lotto di pista ciclabile sul Lungo Entella fino al Ponte della Maddalena” (300.000 €); i “lavori di manutenzione straordinaria all’impianto di illuminazione pubblica tra le località Sanguineto e Campodonico” (125.000 €); i “lavori di rifacimento della pavimentazione stradale e sottoportici e illuminazione di via Remolari” (320.000 €); la “costruzione di edificio da destinarsi a scuola materna nell’area del lascito Repetti” (1.100.000€) e la realizzazione di due edifici su i tre previsti di edilizia economico popolare in circonvallazione a monte (2.000.000 €).
Rispetto a questa pratica il Consigliere Taccone è intervenuto con alcune richieste di spiegazione:

  • circa la pista ciclabile ha chiesto quali sono le intenzioni dell’amministrazione circa il proseguimento anche oltre il Ponte della Maddalena.
  • relativamente alla Scuola Materna (che più precisamente si deve chiamare Scuola dell’Infanzia) ha chiesto se si intende trasferire quella attualmente ospitata in Corso Millo nell’Istituto Assarotti o se si tratta di posti in più per diminuire le liste di attesa e soddisfare le necessità delle famiglie chiavaresi, e in tal caso se c’è un accordo con il Ministero dell’Istruzione per questo aumento di posti.

Il Sindaco Agostino non ha risposto alle domande del consigliere Taccone preferendo polemizzare con la consigliere Mignone. Questo ha impedito di far chiarezza su alcuni aspetti, causando anche incomprensioni. Ad esempio si è poi saputo che per la nuova Scuola dell’Infanzia si tratta di uno spostamento di due delle cinque sezioni di Corso Millo, mentre il consigliere Rustichelli di Forza Italia in aula ha elogiato l’amministrazione che “risponde al bisogno di nuovi posti per la scuola materna!”. Come detto nessun posto in più verrà attivato.
Nonostante ciò il consigliere Taccone ha votato a favore del provvedimento dal momento che pista ciclabile, nuova scuola materna ed edilizia popolare facevano parte anche del programma elettorale di “Partecipattiva”