Iscrizioni a Partecipattiva 2015

Partecipattiva continua la sua attività anche in questo suo ottavo anno di vita:

  • continua a Chiavari e a Cogorno, con l’incessante azione in Consiglio Comunale.
  • continua attraverso l’impegno di supporto al Comitato “Giù le mani dal Fiume Entella” e al gruppo “Contratto di fiume”.
  • continua attraverso l’impegno a fare rete con altre esperienze analoghe presenti in tutto il territorio ligure (come è noto è nato da poco il Coordinamento regionale delle liste autenticamente civiche, di cui Partecipattiva è co-fondatore)

Un grande impegno che ha bisogno di trovare nuove energie da parte di chi vede in questa esperienza uno spiraglio per forzare il cambiamento della politica amministrativa del nostro territorio ancora così piegata agli interessi particolari di segreterie partitiche o individui senza scrupoli.

Energie per:

  • organizzare appuntamenti pubblici di approfondimento o conoscenza
  • organizzare azioni di contrasto alle scelte sbagliate delle amministrazioni locali
  • organizzare proposte da portare all’attenzione dei governanti locali
  • organizzare momenti di socializzazione che ci aiutino a sentirci un corpo unico, animato dalla stessa attenzione per la comunità.

Per questi motivi vi chiediamoo di pensare in modo convinto ad una adesione a Partecipattiva.

Vi aspettiamo sabato 9 maggio presso l’albergo Stella del Mare in corso Millo a Chiavari, tra le 15 e le 19 per sottoscrivere l’adesione a Partecipattiva per il 2015 (quota sociale 20 euro) e decidere insieme come collaborare.

Per partecipare a Partecipattiva non è obbligatorio iscriversi a Partecipattiva …. però ci aiuta!

Vi aspettiamo!

Print Friendly

COORDINAMENTO REGIONALE DELLE LISTE AUTENTICAMENTE CIVICHE

Si costituisce ufficialmente il COORDINAMENTO REGIONALE DELLE LISTE AUTENTICAMENTE CIVICHE, al quale aderiscono numerose aggregazioni locali, impegnate nei rispettivi Comuni, abbiano o no una rappresentanza consiliare.

Dette liste si dichiarano autenticamente civiche perchè:

  1. sono assolutamente distanti da partiti e coalizioni partitiche;
  2. non nascondono al loro interno forme di correntismo partitico;
  3. sono nate per dare una risposta ai bisogni del loro territorio e non come liste “civetta” dell’uno o dell’altro schieramento politico.

Il coordinamento nasce al termine di un percorso di reciproca conoscenza, confronto e condivisione di metodi, valori ed obiettivi, iniziato in occasione delle elezioni provinciali/metropolitane.
Obiettivi del coordinamento sono:

  1. proiettare in una dimensione solidale e in un orizzonte comune l’impegno per la risoluzione dei problemi dei cittadini, nella consapevolezza che i disagi, le ingiustizie e le difficoltà che vivono le singole comunità locali trascendono molto spesso i rispettivi confini amministrativi e trovano origine nel comportamento, nelle scelte, negli errori e nell’inettitudine della attuale politica.
  2. integrare le forze di ciascuna lista, grazie al supporto reciproco, organizzando azioni di mutuo aiuto;
  3. organizzare momenti di condivisione di prassi e di formazione, per qualificare l’azione di ciascuna lista aderente;
  4. organizzare azioni coordinate su temi di rilevanza regionale;
  5. favorire la nascita di liste autenticamente civiche;
  6. proporsi come interlocutore istituzionale in rappresentanza delle esperienze autenticamente civiche.

Le liste fondatrici del coordinamento sono (da ponente a levante):
Sanremo Attiva – Vivere Vado – Noi per Savona – Futuro oggi (Celle Ligure) –
L’altra Campomorone – Iniseme per Ceranesi – Comitato Indipendente per Sant’Olcese – Viviamo Serra Riccò – Laboratorio Mignanego – Partecipattiva (Chiavari / Cogorno) – Segesta Domani (Sestri Levante) – La Spezia che vogliamo – Per la nostra città (La Spezia)

Print Friendly

Facciamo il punto sulla nascita della Città Metropolitana

I Sindaci dei 67 comuni dell’ex provincia di Genova andranno a formare la Conferenza Metropolitana, mentre gli 825 consiglieri comunali saranno gli elettori (a loro volta eleggibili) dei 18 membri del Consiglio Metropolitano. Il sindaco Doria, sindaco di Genova, sarà anche sindaco della Città Metropolitana e potrà scegliere un vicesindaco e affidare deleghe.

Più nel dettaglio queste le date da ricordare (diffuse proprio ieri dalla circolare applicativa della legge Delrio):

- entro il 19/08 il Sindaco Doria deve indire i comizi elettorali

- entro il 24/08 completare gli accertamenti sugli aventi diritto al voto

- entro le h. 12 del 08/09 presentazione delle candidature

- esame delle candidature

- entro il 20/09 pubblicazione delle liste

- 28/09 elezioni del Consiglio Metropolitano a Palazzo Spinola

- entro il 30/09 insediamento del Consiglio Metropolitano

- entro il 31/12 perfezionamento della proposta di Statuto

Continua a leggere

Print Friendly

Entriamo in Consiglio Comunale a Cogorno

Eccola la PACIFICA IRRUZIONE politica di Partecipattiva a Cogorno.

Al primo tentativo siamo già 861, il 27,2%, che consente a Partecip@TTIVA di entrare nel consiglio comunale di Cogorno con due consiglieri: Alberto GOVI e Stefania LENZI.

Partecipattiva è il primo movimento civico del Tigullio ad avere consiglieri comunali in due comuni distinti. Un grande risultato che apre la strada a nuove prospettive.

La festa dopo la conquista dei due seggi in consiglio Comunale

Print Friendly

Alberto Govi candidato sindaco a Cogorno!

I candidati a Cogorno

Sono Alberto Govi, ho 48 anni, sposato, quattro figli, lavoro a Genova e vivo da otto anni a S.Salvatore di Cogorno. Da cinque anni mi sono impegnato con Partecip@ttiva in un percorso di crescita, fatto di confronto e scoperta di nuove esperienze di governo della città, ma soprattutto di un nuovo modo di fare politica, lontano parente della quotidianità che conosciamo.

Ci tengo a sottolineare che non ho costruito un gruppo attorno a me, ma rappresento un gruppo di persone che condividono un progetto di cambiamento.

Dodici persone di età e professioni diverse che si sono ritrovate ad analizzare la realtà di Cogorno ed a chiedersi come migliorarla. Da questa analisi è scaturito un programma di governo della città, distribuita tra la piana dell’Entella e le frazioni collinari, con differenti esigenze territoriali ma eguale diritto ai servizi.

Partendo dal concetto cardine che COMUNITA’ e FAMIGLIA sono il punto di partenza del nostro progetto di città abbiamo preparato settanta proposte, ripartite fra SERVIZI AL CITTADINO, AMBIENTE e SICUREZZA, MOBILITA’, LAVORO e COMMERCIO che si ispirano ai seguenti principi:

- il cittadino al centro delle politiche amministrative

- cura del benessere comune

- rispetto delle regole

Il risultato di questo lavoro pone come priorità, il coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni “sul territorio”, l’assegnazione di una zona del territorio ad ogni consigliere comunale, l’introduzione di nuovi parametri di valutazione della reale condizione famigliare rendendo più equa l’applicazione dell’ISEE, la rimozione delle barriere architettoniche, nuovi sistemi di comunicazione tra i cittadino e l’amministrazione, l’individuazione di spazi pubblici per l’aggregazione ed il supporto delle associazioni, la realizzazione del PUC con nuovi obiettivi, il raggiungimento delle percentuali previste dalla legge sulla raccolta differenziata dei rifiuti, il progetto “Vivi Lungo Entella”, l’estensione della rete di percorsi ciclabili ai principali servizi cittadini, sicurezza sulle strade per pedoni e ciclisti con misure nuove di limitazione della velocità, scuola dell’infanzia pubblica.

Siamo consapevoli che le ristrettezze di bilancio, non solo del Comune di Cogorno, possono far sembrare sogni alcune nostre proposte, ma crediamo necessario avere comunque una visione degli obiettivi che vogliamo raggiungere e iniziare a pianificarli, per essere pronti a cogliere le opportunità che si possono creare, altrimenti i sogni rimarranno tali e questo non ce lo possiamo permettere.

Alberto Govi, candidato sindaco per Partecipattiva a Cogorno

Print Friendly

Cogorno: incontri pubblici verso le elezioni amministrative

In vista delle prossime elezioni amministrative, con le quali sarà scelto il nuovo Sindaco, l’associazione Partecipattiva organizza a Cogorno una serie di incontri pubblici finalizzati a conoscere alcune delle problematiche del comune.
L’obiettivo principale degli incontri è quello di coinvolgere gli abitanti per individuare i punti prioritari di un programma elettorale con il quale presentarsi alle prossime elezioni.

Nel primo incontro, che si svolgerà venerdì 24 gennaio, si parlerà del fiume Entella e si cercherà di capire meglio quali siano le risorse che il fiume offre alla comunità di Cogorno e quali siano invece le minacce reali che il fiume porta, cercando inoltre di individuare le migliori strategie di difesa.

Nei successivi appuntamenti si parlerà di raccolta dei rifiuti, di servizi alla persona e di organizzazione del territorio.

Tutti gli incontri si svolgono nella sala polivalente della scuola elementare “Rocca” alle ore 21.

Si allega la locandina con la scansione degli incontri.Incontri pubblici  a Cogorno

Print Friendly