Cogorno: incontri pubblici verso le elezioni amministrative

In vista delle prossime elezioni amministrative, con le quali sarà scelto il nuovo Sindaco, l’associazione Partecipattiva organizza a Cogorno una serie di incontri pubblici finalizzati a conoscere alcune delle problematiche del comune.
L’obiettivo principale degli incontri è quello di coinvolgere gli abitanti per individuare i punti prioritari di un programma elettorale con il quale presentarsi alle prossime elezioni.

Nel primo incontro, che si svolgerà venerdì 24 gennaio, si parlerà del fiume Entella e si cercherà di capire meglio quali siano le risorse che il fiume offre alla comunità di Cogorno e quali siano invece le minacce reali che il fiume porta, cercando inoltre di individuare le migliori strategie di difesa.

Nei successivi appuntamenti si parlerà di raccolta dei rifiuti, di servizi alla persona e di organizzazione del territorio.

Tutti gli incontri si svolgono nella sala polivalente della scuola elementare “Rocca” alle ore 21.

Si allega la locandina con la scansione degli incontri.Incontri pubblici  a Cogorno

Print Friendly

ATP e LAMES – A quando la verità?

Uno degli argomenti di cui si sta’ dibattendo in questo periodo e’ la CONTINUITA’ di due aziende fondamentali per il Tigullio : LAMES ed ATP.

Entrambe le Società hanno richiesto il “Concordato Preventivo in Continuità” a causa di problemi finanziari, utilizzando una modalità resa disponibile recentemente.
E’ certo una cosa importante trovare il modo di risolvere la situazione finanziaria di queste aziende, ma crediamo sia ancor più importante trovare una risposta ad una domanda: ma esiste una vera possibilità che queste aziende possano continuare ad operare nel e per il Tigullio ?
E questo a salvaguardia dei posti di lavoro e delle necessità dei Cittadini?

Per dare una risposta a queste domande e’ importantissimo avere un Piano Industriale, serio e fattibile. E questa fattibilità e serietà e’ possibile verificarla solo se si analizzano, e comprendono, le motivazioni che hanno generato il pesante passivo finanziario oggi in essere.
Qualche dettaglio :

ATP

Durante la recente riunione dei capogruppo consiliari ed a fronte delle insistenze di Giorgio Canepa su quanto sopra e sul fatto di capire meglio le intenzioni della Regione Liguria in merito al riordino, promesso ma fino ad oggi ancora non svelato, del trasporto regionale,  il Sindaco Levaggi ha detto che anche lui vuole vedere queste cose e che non accetterà di versare somme aggiuntive in mancanza di chiarezza su cosa e’ successo e sulla disponibilità di un serio e fattibile piano industriale.

Invece la stampa ha riportato che sembra che il piano industriale  slitti ulteriormente e che i Comuni siano disponibili a versare le somme richieste. 

Speriamo che questo non sia vero, perché altrimenti confermerebbe i sospetti che Burlando e Fossati, non considerando in modo corretto il mantenimento dei posti di lavoro e le esigenze di servizio dei Cittadini, vogliano preparare il “look finanziario” dell’ ATP  per dare una miglior situazione a chi e’ già in attesa di acquisire l’ azienda.

LAMES

Poco dopo la riunione, Il Sindaco Levaggi ci ha informato che entro il mese di gennaio ci sarà una riunione con l’ azienda ed i loro consulenti per illustrare il piano Industriale.
Sarà vero, saranno (o vorranno essere) disponibili a spiegare quanto ho cercato di illustrare nella premessa ?

Il nostro consigliere Canepa è pronto a fare tutta una serie di domande, anche in relazione alle proprie esperienze professionali, e vedremo se esiste una vera intenzione di proseguire con l’attività dell’azienda nel Tigullio, o invece si vuole solo agire sul fattore finanziario, per poi …

Anticipiamo qualche domanda, in particolare su come si e’ generato il problema finanziario :

  • Da quando e in quanto tempo si e’ generato questo problema finanziario?
  • Quali ne sono le cause?
  • in particolare e’ necessario capire le possibili situazioni :
    1. Ci sono Clienti in sofferenza, e se sì perché , oltre al fatto di valutare se questi sono Clienti anche futuri
    2. I costi sono più alti dei ricavi (vendite in perdita), cosa importantissima per poi valutare se veramente le soluzioni ipotizzate nel Piano Industriale portino ad una profittabilità del prodotto. Profittabilità che rimando invariato il fatturato, non potranno altro che richiedere riduzioni nel personale
    3. Ci sono delle fatturazioni intercompany (tra consociate, visto che e’ una multinazionale), e queste sono fatte al giusto valore (non in perdita per la parte locale)
  • Il fatturato e’ praticamente “flat” (non cresce) negli anni. Ma sappiamo benissimo che i costi non rimangono fermi, anzi crescono almeno per l’ inflazione, quindi: come vengono compensati questi aumenti ? Con una riduzione del personale ?
  • Una delle più importanti azioni che possono essere fatte e’ quella di innovare il processo ed automatizzare maggiori porzioni dello stesso. Ma questo può avere due impatti : o un aumento della produzione, e quindi del fatturato, oppure una inevitabile riduzioni di spese (e questo potrebbe essere accettabile) ma soprattutto una riduzione di mano d’ opera e quindi di personale. Quale delle due verrà attuata?
Print Friendly

L’area cani … gestita da cani!

Siete mai passati dalla stradina che dall’ospedale di Chiavari porta al Castello lambendo la nuova area cani? Rimarrete senza parole!dog park
Una parte dell’area è letteralmente invasa dalle sterpaglie che in alcuni punti raggiungono e sorpassano il metro di altezza (misurazioni effettuate di persona).area cani
L’area appare in totale stato di abbandono. Quello che poteva essere un servizio per la cittadinanza di fatto si è trasformato in una zona di degrado e abbandono.
Inoltre l
a fontanella per dissetare gli amici a 4 zampe è stata collocata al di fuori dei due recinti adibiti a zona di gioco.
Non si potrebbe coinvolgere qualche associazione animalista  in modo che si faccia carico della manutenzione delle aree? Un ‘esperienza” del genere è in essere a Sestri Levante dove di fatto la gestione dell’area cani ( molto + estesa e meglio organizzata di quella di Chiavari) non grava sull’amministrazione comunale.

Print Friendly

Fiume Entella, Ponte della Libertà, Nuovo Depuratore Comprensoriale e “Colmatina”

Sabato 22 Giugno alle ore 17,00 a Lavagna presso il Salone delle Opere Parrochiali della Chiesa di Santo Stefano, si terra’ un incontro pubblico per discutere, ma soprattutto coinvolgere i Cittadini di Lavagna e di Chiavari sulle problematiche relative a :

- nuova arginatura del Fiume Entella;

- demolizione del Ponte della Libertà;

- nuovo depuratore comprensoriale;

- colmatina.

Comunicato stampa

Tutti i cittadini sono invitati, con l’augurio di essere presenti numerosi all’ incontro.

locandina

 

Giorgio Canepa Partecip@ttiva
Print Friendly

TNT “ex Traco” Chiavari CHIUDE

La storica sede in via Conturli 5 del Corriere Espresso multinazionale Olandese TNT (ex TNT Traco) chiude ed i 4 lavoratori che vi operano verranno licenziati.

Lunedì 10 Giugno, Andrea P. (14 anni d’anzianità aziendale), Enrico S. (14 anni d’anzianità aziendale), Sergio R. (23 anni d’anzianità aziendale) e Corrado B. (14 anni d’anzianità aziendale) con una fredda mail hanno appreso la notizia del loro licenziamento, coinvolti in questa triste vicenda anche i 10 autisti che tutti i giorni effettuano le consegne per conto di TNT.

L’azienda non possiede le caratteristiche richieste per usufruire degli ammortizzatori sociali e, quindi, i dipendenti avranno diritto solamente a sei mesi di mobilità in deroga.

Sono credibili gli alibi della crisi economica e dell’aumento dei prezzi? Oppure Tnt ha solamente sbagliato la propria strategia distributiva nella Penisola?

Print Friendly